ACCADEMIA TEATRO ALLA SCALA 2014

L’Accademia del Teatro alla Scala è il pensiero della Scala per domani: un’occasione storica, un luogo in cui viene trasmesso il “savoir-faire” di un Teatro che è la storia stessa dell’opera. Se la Scala è patrimonio del mondo, l’Accademia ne è parte vitale. Il migliore investimento per il futuro.

accademia teatro alla scalaCon queste parole l‘attuale Sovrintendente del Teatro alla Scala, Stéphane Lissner, ben riassume la vocazione che l’ente scaligero ha da sempre dimostrato nel favorire la crescita di nuovi talenti; sin dal 1813, quando il Teatro istituisce la Scuola di Ballo, oggi riconosciuta fra le più prestigiose istituzioni a livello internazionale per la formazione coreutica. La stessa vocazione si rinnova negli anni Cinquanta del Novecento con la creazione della scuola dei “Cadetti della Scala”, voluta da Arturo Toscanini per dare continuità storica alla tradizione lirica italiana. Negli anni Settanta Tito Varisco, all’epoca direttore degli allestimenti scenici, dà vita al corso per scenografi realizzatori, con l’obiettivo di trasmettere, di generazione in generazione, l’eccellenza dell’abilità creativa e manuale degli artisti scaligeri. Intorno a tali nuclei si sviluppano nuovi percorsi formativi e nel 2001, come Fondazione di diritto privato, l’Accademia del Teatro alla Scala assume il volto che ha oggi: quattro dipartimenti – Musica, Danza, Palcoscenico-Laboratori, Management – che coprono tutti i profili professionali legati al teatro musicale, con un’ampia offerta didattica, articolata in corsi di formazione, specializzazione e workshop.

ATTIVITA’ DURANTE FAN 2014:

  • MUSICA GIOCANDO: Laboratorio Musicale per bambini da 6 a 10 anni

Laboratorio dedicato ai bambini della scuola primaria. Durante l’incontro, lo staff dell’Accademia coinvolgerà i bambini in un divertente percorso dedicato alla musica e al canto. Verranno proposti giochi ritmici, di movimento guidato dalla musica e di ascolto attivo, ed esercizi di uso espressivo della voce.
SABATO 12 APRILE 2014
Prima sessione: dalle 14h30 alle 15h30’;
Seconda sessione: dalle 16h30 alle 18h.
Preiscrizioni all’indirizzo e-mail orientamento@accademialascala.it e possibilità di iscrizione in loco fino a esaurimento posti disponibili

  • SCENOGRAFO PER UN GIORNO, IN FONDO AL MAR: laboratorio per bambini tra i 5 e i 10 anni

Laboratorio sulla scenografia dedicato ai giovanissimi. Durante l’incontro, i bambini tra i 5 e i 10 anni, seguiti dallo staff dell’Accademia, saranno liberi di esprimersi artisticamente realizzando un fondale teatrale ispirato al tema dell’acqua e alla fiaba della Sirenetta. Il materiale utilizzato per la realizzazione del fondale marino sarà materiale di recupero e di riciclo.
DOMENICA 13 APRILE 2014
Prima sessione: dalle 10h alle 11h;
Seconda sessione: dalle 11h alle 12h;
Terza sessione: dalle 12h alle 13h.
Preiscrizioni all’indirizzo e-mail orientamento@accademialascala.it e possibilità di iscrizione in loco fino a esaurimento posti disponibili

  • COME NASCE UN PERSONAGGIO: dimostrazione di vestizione, trucco e acconciatura teatrale

Dimostrazione rivolta a tutte le persone che desiderano conoscere come nasce un personaggio all’interno di una opera. Durante l’incontro gli allievi dei corsi sarti dello spettacolo e truccatori e parrucchieri, acconceranno i modelli con abiti, trucco e parrucche teatrali. A completamento del lavoro svolto gli allievi del corso fotografi di scena allestiranno un set fotografico e ritrarranno i modelli acconciati. Il pubblico avrà inoltre la possibilità di assistere alla elaborazione di un costume teatrale, la dimostrazione sarà a cura degli allievi scenografi.
DOMENICA 13 APRILE 2014
Dalle 14h alle 18h
Preiscrizioni all’indirizzo e-mail orientamento@accademialascala.it e possibilità di iscrizione in loco fino a esaurimento posti disponibili

  • MOSTRA PrimeDonne – le donne di Puccini, promossa da Fondazione Bracco in collaborazione con l’Accademia Teatro alla Scala e il Centro Diagnostico Italiano (CDI) – dal 18 al 25 aprile

Gli allievi del Corso per sarti teatrali sono stati coinvolti in un articolato lavoro di restituzione storica partendo dai figurini originali, oggi conservati presso l’Archivio Ricordi, che Adolf Hohenstein aveva disegnato per le prime rappresentazioni di Manon Lescaut (1893), La bohème (1896) e Tosca (1900). Com’era consuetudine ancora diffusa all’epoca di Hohenstein, i diversi momenti storici in cui si muovevano i personaggi dell’opera venivano interpretati secondo il gusto contemporaneo: così, ad esempio, l’abito in stile impero (primo ‘800) di Tosca era realizzato attraverso lo sguardo estetico del primo ‘900; i giovani sarti dell’Accademia hanno compiuto un’accurata ricostruzione confezionando dei costumi che, seppur nelle fogge e nei colori riproducano quelli di Hohenstein, restituiscono fedelmente la moda dell’epoca in cui le opere si svolgono.
Quattro i costumi esposti, realizzati per i personaggi di Manon, Musetta, Mimì e Tosca.

CONTATTI:

Fondazione Accademia Teatro alla Scala
Via Santa Marta 18, 20123 Milano
Tel. 02 8545111 Fax: 02 86460020
www.accademialascala.it