IOAMOINAVIGLI

IOTIAMO è il titolo dell’ultimo progetto dell’artista Antonio Spanedda. Insieme alle persone che condividono e sottoscrivono la Dichiarazione dei Diritti Umani all’Amore, Spanedda lancia un messaggio positivo ai giovani in questo nostro tempo dominato da idoli e guerre, dove l’amore costituisce la ricetta utile per costruire un futuro migliore.
Il progetto IOTIAMO posiziona al centro dell’attenzione l’essere umano e i suoi rapporti sociali con il Creato, le Creature e il Creatore.
E’ una strategia composta da idee ma anche da pratiche in grado di stimolare mutamenti della società, perchè la condivisione di valori e credenze porta ad una modificazione delle vecchie regole.
Ogni persona sviluppa una personalità unica, come risultato della storia personale, e al tempo stesso si sviluppa in un contesto culturale condiviso con altri membri.

IOTIAMO è un progetto “mainstream” (corrente conosciuta dalle masse) che si sviluppa attraverso i contesti sociali e propone i propri ideali attraverso una strategia di comunicazione molto articolata. Comprende una dichiarazione d’amore, una mostra d’arte contemporanea, una performance, un workshop, un gioco, un concorso…

IOTIAMO aggiunge un nuovo slogan dedicato ai NAVIGLI

La città di Milano, e i Navigli in particolare, sono un’occasione per rielaborare ulteriormente il tema territoriale concentrando l’attenzione su alcuni elementi caratteristici e simbolici:
prima di tutto l’acqua come elemento centrale della scena, seguita dal paesaggio urbano, dai personaggi che l’hanno animatoe dalle piccole e grandi storie che questa parte di città ha visto crescere dentro di sè.
Su questa traccia IOTIAMO si trasforma in IOAMOINAVIGLI per diventare una performance, uno shooting fotografico, un laboratorio didattico, un gioco e un’esposizione itinerante in cui l’acqua è appunto la chiave di lettura per interpretare tutto il mondo che ruota e ha ruotato intorno ai Navigli: la loro funzione storica di reti di collegamento, che hanno consentito ad esempio il trasporto dei materiali per la costruzione del Duomo, e quella attuale di intrattenimento; la presenza storica di Leonardo da Vinci durante il Rinascimento; le metafore poetiche di Alda Merini.

PERCHE’ IOAMOINAVIGLI?

IOAMOINAVIGLI è un esempio di connessione che rappresenta la vera essenza del progetto IOTIAMO perchè mette al centro l’importanza della relazione e dello scambio come forma di investimento positivo sul futuro grazie alla partecipazione di nuovi attori che diventano Testimonial e insieme operano per valorizzare il territorio milanese accerchiato dai Navigli.

Antonio Spanedda nato a Novara nel 1961, è laureato in arti plastiche e dottorato di ricerca in Arte Sacra all’Accademia di Belle Arti Brera di Milano. Formazione teatrale presso il laboratorio C.I.T.A. di Novara.
Nel 1990 partecipa alla rassegna “Festival & Festival”, e presenta il suo spettacolo di pittura con spray.
Nel 1993 partecipa, in qualità di attore, a diverse trasmissioni televisivesu reti nazionali e lavora in teatro con Guido Gagliardi, mentre inizia, in un costruttivo e stabile sodalizio intellettuale ed espressivo con Aurelio Gentile, il ciclo di esposizioni con installazioni, video e environment nei luoghi non convenzionali dell’Arte.
Nel 1996 fonda il gruppo Argilla che raccoglie le esperienze di diversi autori, ed iniziano le performance artistiche e teatrali. Collabora con lo Stalker di Torino a diversi progetti, fra cui: Cittadellarte di Michelangelo Pistoletto, il Festival delle Arti di Biella e al progetto RAIII: Rete d’Arte Internet Interdisciplinare Indipendente.
Partecipa alle rassegne video-arte Civitavideo 98, Video-Festival Dietikon 99, e ad una rassegna d’arte visiva a Roma con Vettor Pisani, Giosetta Fioroni, Fabio Mauri e Luca Maria Patella.
Nel biennio 2002 – 2004 opera sul ciclo di opere in alluminio e acciaio. Realizza l’opera “Un Uomo Giusto” presentata nel 2004 nella Chiesa del sacro Volto di Milano.
Nel 2005 partecipa all’esposizione d’arte contemporanea “Già e non ancora…” presso la Biennale di Venezia con l’opera “Ambone, Casa della Parola”.
E’ tra i fondatori di artesacracontemporanea.it un portale web che raccoglie informazioni dei beni culturali attinenti la sfera del sacro e della spiritualità.
Nel 2010 nasce il progetto artistico IOTIAMO e nel 2012 insieme ai Testimonial del progetto costituisce ACC (Associazione Culturale Creativa), associazione operativa di partecipazione senza scopo di lucro, per promuovere e diffondere la cultura attraverso l’arte.

CONTATTI:

ACC Associazione Culturale Creativa
Viale Roma, 38 b – 28100 Novara
Tel. +39 0321 452397
acc@iotiamo.info

ANTONIO SPANEDDA
Tel. +39 340 7315763
antonio@spanedda.it
www.iotiamo.info